Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri

La nascita degli Ordini Provinciali dei Medici Chirurghi e Odontoiatri risale al 1946 e, con successive modifiche legislative, si è giunti all’attuale funzione degli Ordini diretta da un lato a tutelare il decoro e l’indipendenza professionale e a favorire il progresso culturale degli iscritti, dall’altro a tutelare il diritto dei cittadini ad una assistenza professionale deontologicamente corretta.

Le disposizioni legislative prevedono che il Medico abilitato all’esercizio professionale sia iscritto all’Albo o agli Albi Professionali dell’Ordine provinciale competente, che provvede annualmente alla loro pubblicazione. Il portale web per un Cliente così importante il progetto è stato realizzato, oltre che con un rigore estetico istituzionale, con le tecnologie più recenti e innovative dal punto di vista della gestione online di iscrizioni e rinnovi. Tutti i materiali prodotti seguono lo sviluppo del sistema di comunicazione (Format) costruito per la nuova immagine e il nuovo logo.

OMCEO CHIETI LOGO E WEB

Con l’OMCEO Chieti c’è stata subito una forte intesa. Il progetto, iniziato dal restyling grafico e funzionale del portale web, ha sollevato la necessità di realizzare un logo in grado di rappresentare l’Ordine Professionale dei Medici di Chieti in modo adeguato alla nuova identità. Un logo che avesse lo stile comunicativo del sito stesso, “originale”, rappresentativo e ben leggibile, capace di essere facilmente riconosciuto come “identità dell’Ente”.

Alla base della realizzazione del logo ci sono canoni e regole estetiche semplici precise, per ottenere stile, adattabilità e autenticità. Siamo partiti dal quadrato -modulo per eccellenza, da cui nascono tutti calcoli estetici e architettonici antichi e moderni; al suo interno abbiamo ricavato un cerchio, quale rappresentazione congiunta di più elementi: la “O” iniziale di Omceo; il “centro” universale; la perfezione assoluta. Un elemento che, per gli amanti dell’arte e della storia della città di Chieti, può essere concettualmente accostabile al rosone della Cattedrale di San Giustino.

 

Art Direction Fabrizio Granata
Copywriting Ilaria Spagnuolo
Software Engineering Luca Chiaiese